Home -> Isolamento 

CONSIGLI PER L'ESTATE

Come avere una casa più fresca in estate, consigli per avere più fresco in casa

 …arriva l'estate, il sole, le belle giornate ma anche il gran caldo che non ci fa dormire la notte, ecco alcuni consigli su come avere più fresco in casa.

Tralasciando il fatto che una casa ben isolata è più fresca in estate di quella dove manca questo freno al passaggio di calore, i consigli che vi daremo valgono anche per tutti i nostri clienti che hanno coibentato la propria abitazione, chi il sottotetto con 30 cm di fibra di cellulosa, chi l'intercapedine vuota dei muri perimetrali, ed ora vorrebbero ottenere il massimo dal loro investimento.

Ripetiamo ancora che un consistente strato isolante serve a frenare il passaggio di calore attraverso la superficie dove è stato applicato, questo significa che l'intervento funziona sempre ma i risultati potrebbero essere diversi se il comportamento di chi vive la casa sono sbagliati.

Ricordiamo subito che per ottenere il massimo beneficio in casa NON bisogna aprire le finestre se la temperatura esterna è superiore a quella interna. Se fuori l'aria è più calda di quella dentro casa, aprire le finestre vuol dire far entrare del calore che riscalderà le pareti, il pavimento , il soffitto riducendo in parte i benefici dell'isolante installato. Si potranno aprire le finestre ( ladri permettendo ) SOLO quando la temperatura esterna è minore della temperatura dentro casa, e durante le ore di sole tenete il più possibile abbassate le tapparelle o oscuranti, seguite il sole se volete ma dove questo picchia, cercate di ombreggiare il più possibile altrimenti anche il calore dei raggi solari porterà energia in casa alzando la temperatura interna.

Procuratevi un termometro con sonda esterna e seguite questo consiglio TASSATIVAMENTE. Capisco che la brezza di aria in movimento con le finestre aperte, anche se calda, porta sollievo ma è un inganno, è tutto calore che alza la temperatura dentro casa e poi per abbassarla non basterà aprire di notte. In certe giornate calde la temperatura esterna non cala prima delle dieci di sera, questo significa che fino a quel momento NON DEVO APRIRE le finestre e le dovrò richiudere forse già dopo le otto di mattina quando la temperatura ricomincia a salire.

Mettiamo che vorreste avere 25-26°C in casa e fuori ce ne sono 35°C e voi aprite tutte la finestre perchè si sta meglio, la brezza dell'aria effettivamente porta un benessere al nostro corpo, è come accendere un ventilatore naturale o farsi aria col ventaglio. Ci sono 10°C di differenza tra le due temperature, è come se voi teneste aperte tutto il giorno le finestre in inverno con 10°C fuori e volete avrere 20°C in casa, chi è quel pazzo che trova un beneficio in questo, ma termicamente è la stessa cosa, e allora perchè lo fate. L'energia che l'aria calda porta in casa con le finestre aperte e tapparelle alzate è come accendere d'estate una stufetta scaldabagno.

Da un tetto non isolato possono entrare facilmente 2.000- 3.000 Watt ogni ora, ( sono due o tre stufette sempre accese ) per almeno 12 ore in estate, dopo una buona coibentazione ne passano appena 200-300 watt, poco più di un televisore acceso.

Ricordate dunque di aprire solo quando la temperatura esterna scende più di quella interna e richidete entro la prima mattina quando risale, ed usate le tapparelle o gli scuri il più possibile seguendo il sole. Questi consigli sono utili per tutti, anche chi non ha ancora isolato tetto e muri, almeno cerchiamo di limitare i danni in milioni di abitazioni visto che 9 case su 10 in Italia non hanno uno strato isolante o quelle poche a cui è stato aggiunto è troppo poco se confrontato con i nuovi parametri delle nuove costruzioni.

 

                                           

 

Come vedete parliamo sempre di intervenire prima sul tetto perché chi abita all’ultimo piano o vive in una casa al piano rialzato questa sarà la superficie più grande e dispersiva e dove l’utilizzo di materiali isolanti sciolti come la fibra di cellulosa comporta tempi di applicazione rapidissimi, mezza giornata di lavoro, e costi finali certi e molto contenuti, parliamo di 2-3.000 € tutto compreso dipende dalla dimensione, con risultati certi già dal giorno dopo e garantiti per i prossimi cento anni e più. Naturalmente tutto rientra nella possibilità di ottenere la detrazione fiscale del 65 %. Anche le murature esterne costruite con l’intercapedine vuota si possono isolare in tempi brevi, massimo una giornata, senza disagi e con costi molto contenuti 1.500-2.000 € tutto compreso, dipende dalla superficie e dallo spessore applicato. Anche qui il passaggio di calore si può ridurre fino all’80 % a seconda dello spessore con eliminazione o riduzione delle muffe proprio perché la temperatura superficiale delle pareti aumenterà in inverno di diversi gradi eliminando anche la sensazione di spifferi. Anche la sostituzione dei serramenti esterni può risultare efficace quando i vecchi siano poco isolanti ma bisogna considerarla come una scelta successiva dato che la spesa da affrontare è molto maggiore a fronte di una superficie coibentata di soli 10-15 mq.

Per una verifica più precisa potete provare il nostro calcolatore online cliccando qui che con pochi passaggi senza installare nulla sul vostro computer o tablet vi indicherà in modo preciso il risparmio che otterrete

 

Isolare il sottotetto ci permette di ottenere un comfort interno a casa propria mai provato prima, senza contare il vantaggio estivo che fa risparmiare sul climatizzatore spento, oltre ad avere 2-4 °C di più fresco in casa a vantaggio di un comfort estivo senza precedenti...

 

NON ASPETTARE, CHIAMA ORA IL RESP. COMMERCIALE AL +39 339 1351701

 

Isolamento casa in tutta Italia
SIAMO OPERATIVI IN TUTTA ITALIA
CHIAMACI PER TROVARE L’OPERATORE PIÙ VICINO A TE.
Numero verde Isolare
CERCHIAMO NUOVI OPERATORI PER TOSCANA, MARCHE E MOLISE