Home -> Isolamento -> Isolamento termico in fibra di cellulosa: Domande Frequenti -> Documenti da richiedere alla ditta di isolamento 

Documenti da richiedere alla ditta di isolamento

Come da Art. 98, il Committente ha la responsabilità di verifica sull’idoneità tecnico-professionale delle Ditte presenti o dell’unica Impresa o lavoratore autonomo presente. Questo significa che chi richiede l'opera di isolamento della propria casa deve assicurarsi che la ditta che ha contattato sia a norma, certificata e idonea per svolgere il lavoro di isolamento. Se un cittadino scopre di essersi affidato ad un'azienda non idonea, non solo non potrà richiedere risarcimento, ma rischia anche delle sanzioni.

Indice
Quali documenti richiedere alla ditta di isolamento
Come capire se una azienda è in regola oppure no.
Cosa fare se l'azienda non consegna i documenti
Rischi per chi si affida ad una ditta irregolare
Cos’è lo storico di una ditta e perché è importante.
Perché preferire una ditta con storico e lavoratori specializzati

Quali documenti richiedere alla ditta di isolamento

Se si decide di affidarsi ad una azienda per eseguire delle opere che riguardano la propria abitazione, come nel caso dell'isolamento, è bene tutelarsi da qualsiasi spiacevole problematica assicurandosi che la ditta sia in regola ed idonea per l'esecuzione dell'opera. Ecco quali sono i 4 principali documenti che permettono di capire la serietà e l'idoneità allo svolgimento del lavoro da parte dell'azienda.

  • DURC: (Documento Unico Regolarità Contributiva) dove viene specificato se la ditta è a norma con i contributi dovuti allo stato, compresi i contributi dovuti per i Lavoratori e titolari (INAIL, INPS).Ha data di scadenza 4 mesi dalla data di emissione. 
  • VISURA CAMERALE, C.C.I.A.A. (Iscrizione Camera di Commercio): questo documento serve per verificare se l'azienda è effettivamente esistente e quali caratteristiche e codici attività presenta. Questo documento ha validità per 6 mesi dalla data di emissione. 
  • Certificazione dell’ORGANICO MEDIO ANNUO: deve essere aggiornato ogni anno. 
  • POS (Piano Operativo di Sicurezza) questo documento è obbligatorio e al suo interno troviamo la lista dei dipendenti che potranno lavorare in cantiere, il ruolo che hanno, la loro formazione, i materiali e attrezzature che verranno usate e le fasi di lavorazione. 
  • Assicurazione: qualsiasi ditta che svolga un lavoro edile o di isolamento è tenuta per legge ad essere coperta da assicurazione.

Come capire se una azienda è in regola oppure no.

La richiesta e la lettura dei 4 documenti indicati nel punto precedente permette di capire se un'azienda è in regola per eseguire un lavoro come quello di isolamento oppure no. La responsabilità nella verifica dell'idoneità della ditta spetta a chi commissiona il lavoro. I documenti devo risultare regolari e non scaduti. In caso di difficoltà nella lettura di tale documentazione, è possibile farsi aiutare dal proprio commercialista, dal tecnico che supervisiona la sicurezza del cantiere oppure dal termotecnico che si occupa degli aspetti legati alla detrazione fiscale.

Cosa fare se l'azienda non consegna i documenti

Se un cittadino che commissiona ad una azienda dei lavori edili o di isolamento, ha il diritto e il dovere di richiedere tutta la documentazione che attesta la regolarità e l'idoneità dell'azienda allo svolgimento dei lavori. Allo stesso modo l'azienda ha l'obbligo di fornire questi documenti al cittadino che li richiede. Consigliamo di pretendere tutta la documentazione necessaria e non accettare rifiuti o rinvii.

Rischi per chi si affida ad una ditta irregolare

La legge impone che sia il cittadino che ha commissionato l'opera a verificare la regolarità ed idoneità della ditta. In caso si commissioni il lavoro ad una ditta irregolare si rischiano le seguenti sanzioni penali: • Art. 90, co. 3, 4, 5: arresto da tre a sei mesi o ammenda da 2.740,00 a 7.014,40 euro [Art. 157, co. 1, lett. a)] • Art. 90, co. 9, lett. a): arresto da due a quattro mesi o ammenda da 1.096,00 a 5.260,80 euro [Art. 157, co. 1, lett. b)] Sanzioni Amministrative Sanzioni per i committenti o i responsabili dei lavori • Art. 90 co. 7 e 9, lett. c): sanzione amministrativa pecuniaria da 548,00 a 1.972.80 euro [Art. 157, co. 1, lett. c)]

Cos’è lo storico di una ditta e perché è importante.

Lo storico di una Ditta è quel bagaglio lavorativo e di esperienza che negli anni si crea, lavorando in migliaia di tipologie di abitazioni e situazioni, diverse una dall’altra. Se un Impresa ha appena iniziato, oppure non ha uno storico sull’insufflaggio con Fibra di cellulosa di almeno 20 anni, purtroppo non ci siamo. Sapendo cos’è uno storico si può ben capire l’importanza di ciò. Voi avreste più fiducia nel far fare la coibentazione con Fibra di Cellulosa ad una Ditta che per 30 anni ha fatto solo quello tutti i giorni, quindi migliaia di abitazioni isolate, oppure ad una impresa che si improvvisa esperta. Tengo a precisare che stiamo parlando di storico nell’insufflaggio con Fibra di Cellulosa e NON STORICO nell’ EDILIZIA, sono due cose completamente diverse.

Perché preferire una ditta con storico e operatori specializzati

Uno storico, direi di almeno 20 anni, concentrato esclusivamente sull’attività dell’insufflaggio. Ogni abitazione ha le sue particolarità e l’esperienza accumulata su migliaia di interventi aiuta a saper risolvere in modo preciso e veloce ogni difficoltà, a questo serve l’esperienza e parliamo di esperienza nell’insufflaggio non in edilizia. Tutto questo viene tramandato ai nostri lavoratori e collaboratori con l’assistenza in cantiere e nelle giornate informative che organizziamo ogni due o tre mesi con aggiornamenti tecnici, pratici e test scritti. Questa esperienza (la vecchia gavetta) assieme al continuo aggiornamento è sinonimo di qualità, nella buona riuscita della coibentazione con materiali sfusi. Tutto questo da un’ottima GARANZIA.

Isolamento casa in tutta Italia
SIAMO OPERATIVI IN TUTTA ITALIA
CHIAMACI PER TROVARE L’OPERATORE PIÙ VICINO A TE.
Numero verde Isolare
CERCHIAMO NUOVI OPERATORI