Home -> News 

Monitoraggio termico comparato tra il mese di Luglio 2013 e Luglio 2015, prima e dopo l'isolamento: ecco i risultati ESTIVI

Lettera inviataci da un cliente soddisfatto


Continua il monitoraggio in casa Lenardon. Il sig. Lenardon ci ha scritto ancora, aggiungendo altri grafici per l' ESTATE altrettanto interessanti confrontando le temperature del mese di Luglio 2015 appena trascorso con Luglio 2013 e nelle stesso periodo anche i consumi riferiti alla sua abitazione. Alleghiamo la lettera che ci scrive per far meglio capire il suo entusiasmo e come ha svolto il monitoraggio prima e dopo la coibentazione del sottotetto con la Fibra di Cellulosa:

" Confronto tra le temperature rilevate durante i primi giorni di luglio 2015 e luglio 2013 " 

Le temperature registrate durante il mese di luglio 2015 sono state da record sia per il valore raggiunto sia per la durata giornaliera delle stesse, un altro mese di luglio molto caldo e in parte confrontabile è stato luglio 2013. Il mese di luglio 2014 non è confrontabile, perchè è stato molto piovoso con temperature troppo altalenanti con eccessivi alti e bassi, mentre sia il luglio 2013 sia il luglio 2015 sono stati più lineari nell'andamento delle temperature e quindi confrontabili tra di loro.

Proprio nel 2013 ho iniziato a registrare la temperatura interna ed esterna di casa tramite una centralina con delle sonde, mentre l’isolamento del sottotetto l’ho fatto fare alla ditta Isolare nel 2014. Per cui ho le misure di entrambi i periodi, sia del luglio 2013 sia del luglio 2015, cioè prima e dopo l’intervento della ditta Isolare e in questo report  vi presento i risultati del confronto tra prima e dopo l’insufflaggio, in presenza di alte temperature estive.

Faccio presente che casa mia è stata costruita nei primi anni '70 si sviluppa tutta su un piano e il sottotetto è di 150mq con struttura a nido d'ape, dove ad aprile 2014 la ditta Isolare ha effettuato l'insufflaggio di 40cm di cellulosa.

Ovviamente i due mesi non possono essere messi a confronto nella loro totale interezza, perché luglio 2015 è stato un mese record, però i primi otto giorni possono essere confrontati tra di loro perché:

  • l’andamento delle temperature nei primi otto giorni è stato molto simile per entrambi i mesi, anche se luglio 2015 ha avuto alcuni giorni più caldi, anche di 2 gradi rispetto ai primi otto giorni di luglio 2013,
  • i mesi di giugno sono stati anche loro simili come temperatura, per cui fino si può considerare che a fine giugno l’andamento del riscaldamento dei muri perimetrali della casa, che contribuiscono al valore della temperatura interna, sia stato nelle stesse condizioni in entrambi i periodi,
  • mentre dopo il giorno 8 luglio, nel 2015 sono state registrate temperature record per così lunghi periodi che i due mesi non sono più confrontabili sia per il valore delle temperature sia per il diverso riscaldamento subito dai muri perimetrali di casa. 

Nel grafico riporto l’andamento delle temperature esterne massime e le relative temperature interne misurate nel 2013 prima dell’intervento, e nel 2015 dopo l’intervento effettuato dalla ditta Isolare. Come si può vedere nonostante in alcuni giorni di luglio 2015 la temperatura sia stata anche di 2°C più elevata rispetto ai giorni del luglio 2013, la temperatura interna dopo l’intervento della ditta Isolare è stata addirittura più bassa nel 2015 che nel 2013, anche di oltre 2°C più bassa.

Grafico temperatura

Ancora una volta il grafico parla da solo!

Questo conferma le ottime caratteristiche della cellulosa Isolare e il lavoro di insufflaggio eseguito a regola d’arte da parte del suo staff di tecnici.

Come si vede prima dell’intervento la differenza tra temperatura esterna e interna era di poco superiore a i 2°C, mentre adesso con Isolare supera anche i 4,5°C.

Ovviamente l’intervento della ditta Isolare si trasforma in immediato risparmio energetico, ovvero minori costi da sostenere, considerando l’intero mese di luglio 2015  ho consumato il 28% di energia elettrica in meno per il climatizzatore rispetto a luglio 2013, nonostante luglio 2015 sia stato molto più caldo. Questo grazie alle ottime capacità di isolamento e di sfasamento dell’onda termica della cellulosa Isolare che permettono di mantenere e conservare il fresco del climatizzatore per molto più tempo e questo consente di utilizzare il clima molto meno, cioè con minori costi, esattamente come succede in inverno con la caldaia, come ho già scritto nei miei report precedenti.

Chiaramente se i due mesi fossero stati esattamente uguali come temperature il risparmio energetico con Isolare sarebbe stato decisamente superiore!!

A questo punto posso dire di aver completamente testato e confrontato le prestazioni energetiche della casa, prima e dopo l’intervento della ditta Isolare, sia durante l’inverno, sia nelle mezze stagioni, sia durante l’estate. Tutte le misure effettuate e i grafici ottenuti non fanno altro che dimostrare il notevole miglioramento delle prestazioni energetiche e il conseguente salto di qualità a livello di comfort e benessere abitativo, che difficilmente avrei potuto immaginare di poter raggiungere a casa mia che ricordo è stata costruita con tecniche dei primi anni ’70, quindi senza alcuna considerazione per l’isolamento termico.

Riassumendo:

  • per la velocità di posa in opera,
  • per l’economicità rispetto ad un isolamento a cappotto,
  • per il fatto che l’insufflaggio può raggiungere e isolare anche gli angoli più nascosti e difficili,
  • per la cortesia e la disponibilità di tutto lo staff della ditta Isolare,
  • per tutte le misure e i confronti che ho eseguito e i risultati positivi che ho sempre ottenuto,

 

Consiglio assolutamente l’isolamento tramite insufflaggio di cellulosa della ditta Isolare.

Qui potete trovare il precedente articolo con i risultati dell' INVERNO


Ci sono milioni di abitazioni in Italia che hanno queste caratteristiche sopra descritte e quindi risultati così importanti si possono ripetere per tutti, basti pensare che il soffitto ed il tetto che molti hanno all’ultimo piano della casa disperde da 20 a 30 Watt per ogni metro quadrato in inverno, ogni ora, cioè è come avere una lampadina accesa di tale potenza per ogni metro quadrato di casa, dopo l’isolamento con 30 cm di Fibra di Cellulosa si può arrivare a 2 soli Watt ed i risultati sono gli stessi anche d’estate con più fresco in casa. Potete provare a fare una simulazione della vostra abitazione per vedere i risultati che si ottengono alla pagina dedicata del nostro sito “ CALCOLA ON LINE “, vedrete anche a quanto corrisponde il risparmio in termini di minore inquinamento ambientale di CO2 confrontato con i Km percorsi da un’automobile. 

Compila ed Invia il tuo commento
Copia il codice di sicurezza *: captcha reload Scrivi il testo dell'immagine:

* campi obbligatori

Isolamento casa in tutta Italia
SIAMO OPERATIVI IN TUTTA ITALIA
CHIAMACI PER TROVARE L’OPERATORE PIÙ VICINO A TE.
Numero verde Isolare
CERCHIAMO NUOVI OPERATORI